• Pavia:

Maxi multa ad una pizzeria del centro di Pavia gestita da un egiziano

Una multa salata, più di 30 mila euro, per una serie di mancanze e violazioni piuttosto gravi. E' quella che si è visto recapitare il titolare di un ristorante-pizzeria del centro di Pavia, oggetto di controlli approfonditi da parte dei carabinieri della compagnia di Pavia e del Nucleo Ispettorato del Lavoro. I militari, in realtà, hanno controllato diversi locali nel corso di un servizio coordinato, ma una volta giunti nella pizzeria in questione si sono dovuti fermare molto più del dovuto. Nel corso dell'ispezione è emerso infatti che nessun membro del personale era stato formato sui temi di sicurezza sui luoghi di lavoro e del rispetto delle normative in materia di salute; la documentazione del locale era in larga parte incompleta e -come se non bastasse- i carabinieri hanno anche trovato un lavoratore, straniero, assunto in nero. Le sanzioni complessive per il titolare, un 50enne di origine egiziana, ammontano a 34 mila euro, una cifra più che considerevole. Ora l'uomo dovrà adeguarsi o rischia di subire un'altra visita da parte degli uomini dell'Arma e altre multe. Già nel novembre scorso i carabinieri del nucleo dell’ispettorato del lavoro avevano fatto scattare una serie di controlli nei locali del centro: in quell'occasione il bilancio finale era stato di tre locali multati con sanzioni complessive per circa 60 mila euro a causa di una quindicina di violazioni per inosservanza alle norme sulla sicurezza nei posti di lavoro.