• Pavia:

Rubano 54 batterie per auto, ma vengono arrestati. In manette due pregiudicati rumeni e un’italiana

Sono arrivati da Milano per fare razzia in un’officina di Pieve Porto Morone, ma sono stati fermati e arrestati con la macchina piena zeppa di batterie, per la precisione 54. La banda, composta da due romeni pregiudicati di 24 e 37 anni, e da una ragazza italiana di 18 anni, tutti residenti in una casa di accoglienza meneghina, è stata fermata dai carabinieri l’altra sera per un controllo mentre stava attraversando il centro di Pieve. I militari della compagnia di Stradella si sono accorti subito che qualcosa non andava e già i primi riscontri hanno dato loro ragione: l’auto era senza assicurazione e il conducente, pregiudicato per  furto, non aveva neanche la patente. Li hanno fatti scendere e quando hanno aperto il bagagliaio, hanno visto il carico di batterie insieme ad altri ricambi per auto, arnesi da scasso, guanti e passamontagna. I tre sono stati subito fermati, mentre dagli immediati accertamenti è emerso che il furto era stato compiuto poco prima in un’officina del paese in cui erano riusciti ad entrare tagliando una recinzione e forzando la porta d’ingresso. I tre sono stati portati nelle camere di sicurezza della caserma di Stradella, in attesa del processo mentre la refurtiva è stata restituita al meccanico.