• Pavia:

Treno in fumo a Gaggiano, pendolari della Milano-Mortara bloccati in mezzo alla neve

Fermi per tre quarti d’ora lungo la massicciata, sotto alla neve, perché una carrozza è stata invasa dal fumo. Questa l’ultima esperienza vissuta dai pendolari della Milano-Mortara. Il treno delle 7.22 da Mortara, che sarebbe dovuto arrivare a porta Genova alle 8.12, è stato bloccato nei pressi di Gaggiano. Nell’ultima carrozza si era cominciato a propagare del fumo. I passeggeri, spaventati, hanno dapprima cominciato a risalire il treno, poi, quando l’aria si è fatta irrespirabile, qualcuno ha tirato il freno di emergenza. A quel punto, mentre sulla zona scendeva la neve, i viaggiatori sono scesi dal treno e si sono ammassati lungo la massicciata. Sul posto, oltre a carabinieri e Polfer, sono arrivate anche due ambulanze, ma fortunatamente nessuno ha avuto bisogno del trasporto in ospedale. Trenord ha comunicato che il treno era fermo per via dell’azionamento del freno di emergenza, ma secondo le testimonianze dei passeggeri il freno sarebbe stato azionato soltanto dopo che dall’ultima carrozza si era sprigionato il fumo. Dopo tre quarti d’ora di sosta il treno è ripartito, terminando però la sua corsa a San Cristoforo anziché a porta Genova. Il problema occorso al treno delle 7.22 ha provocato ritardi a catena tra i 30 e i 60 minuti.