• Pavia:

Spaccio e truffe in Oltrepò, doppia operazione a segno dei Carabinieri

E' stato un lungo weekend di lavoro per i carabinieri della comapagnia di Stradella, che dal 17 febbraio scorso hanno messo in campo un servizio di controllo straordinario del territorio. Sabato notte i militari hanno denunciato a piede libero due uomini di nazionalità marocchina, un 22enne residente a Castel San Giovanni e un 36enne che abita a Stradella. Entrambi, nel corso dei controlli, sono stati trovato in possesso di coltelli e droga, circa 50 grammi di marijuana. Nel corso della stessa operazione gli uomini dell'arma hanno poi segnalato due consumatori alla prefettura, un pregiudicato di 29 anni, anche lui marocchino e residente nel piacentino e un 24enne di Castel San Giovanni: i due sono stati sorpresi con piccole quantità di eroina e marijuana. Tutto lo stupefacente è stato ovviamente sequestrato. Nella giornata di ieri i carabinieri hanno poi denunciato altre cinque persone, nel corso di due distinte operazioni. Le prime quattro, due donne e due uomini di età compresa tra i 30 e i 70 anni, per essersi allontanate senza pagare dopo una cena consumata in un ristorante di Godiasco, al termine della quale hanno anche minacciato il titolare. Ora sono tutti accusati di insolvenza fraudolenta e minacce in concorso. Il quinto denunciato è invece un pregiudicato italiano di 33 anni che ha tentato di mettere in atto la truffa dello specchietto ad Arena Po, il 23 gennaio scorso: l'uomo aveva tentato di farsi consegnare del denaro da un'anziana, accusandola di avergli danneggiato lo specchietto dell'auto. Alla vista di una pattuglia dei carabinieri era però fuggito, ma grazie alla testimonianza della signora e a successivi controlli, i militari lo hanno identificato e denunciato per truffa.