• Pavia:

Il Buttafuoco Storico vuole recuperare i vigneti abbandonati

Recuperare i vigneti abbandonati e far scoprire il territorio dei 7 Comuni dove nasce il Buttafuoco storico a sempre più persone. Sono questi alcuni degli obiettivi che si è dato Marco Maggi, il nuovo presidente del club con sede a Canneto Pavese. 37 anni, vignaiolo da quando era ancora studente, Marco è titolare dell’azienda agricola avviata dal nonno ormai quasi un secolo fa e dall’inizio fa parte del consorzio di produttori che negli ultimi anni ha visto raddoppiare la produzione, arrivata nel 2017 a 70mila bottiglie. Poche, se paragonate ai 20milioni di bottiglie Bonarda prodotte ogni anno in Oltrepo, molte, se si considere che  quando è nato, ormai 22 anni fa, l’associazione ne produceva solo poche centinaia.