• Pavia:

Stupro a Pieve del Cairo ma arresto in Veneto

Un latitante rumeno è stato rintracciato e arrestato a San Donà di Piave dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Venezia. Gli agenti sapevano dove trovarlo: l’uomo, 33 anni, è infatti di stanza da molto tempo nella cittadina veneta. Nel 2010, però, si trovava in provincia di Pavia, per la precisione a Pieve Del Cairo, e qui si rese protagonista di una serie di reati per i quali ora la giustizia sta chiedendo il conto. Il 33enne, infatti, è stato ritenuto responsabile di violenza sessuale continuata e di sfruttamento della prostituzione. Faceva parte di una banda, che non esitava a utilizzare violenze e minacce per i loro traffici di essere umani. Donne che venivano fatte prostituire, e finivano anche oggetto di violenza. Un caso, in particolare, è stato attribuito al 33enne arrestato nelle scorse ore dagli agenti della questura veneta. Uno stupro ai danni di una connazionale, avvenuto sette anni fa a Pieve Del Cairo, che unitamente agli altri reati commessi con i complici hanno portato a una condanna a cinque anni di carcere da parte della Corte d’Appello di Milano. Ora l’uomo si trova rinchiuso nel carcere veneziano di Santa Maria Maggiore.