• Pavia:

Patto per la Lombardia, la Regione delibera i fondi

Se i tempi di intervento restano un grande punto di domanda, almeno sullo stanziamento delle risorse arrivano buone notizie per Pavia e la provincia più in generale. Dopo la firma dei giorni scorsi del sindaco Depaoli a Roma per i fondi del Bando Periferie, anche la regione conferma gli impegni economici assunti con il territorio. La giunta di Maroni ha approvato infatti il Patto per la Lombardia, stanziando complessivamente 80 milioni di euro per tutte le province, con la sola esclusione della città metropolitana. Per Pavia e la sua provincia, così come anticipato nelle scorse settimane, arriveranno contributi per 5 milioni e 800mila euro che consentiranno di realizzare cinque opere per un investimento complessivo di 12 milioni e mezzo di euro. Due milioni serviranno per la nuova fermata della linea S13 a Pavia nord, un intervento dal costo complessivo di oltre 5 milioni di euro. Sempre nel capoluogo, 400mila euro verranno utilizzati per lavori sulla tangenziale nord est mentre due milioni e mezzo per l’ampliamento dell’istituto tecnico Volta. Due gli interventi al di fuori del territorio comunale: la realizzazione di una rotatoria all'intersezione con via Piemonte a San Martino Siccomario, per cui la regione contribuirà con 500mila euro ed il tratto di Greenway tra Salice Terme e Varzi per un contributo da 400mila euro.