• Pavia:

Voghera, anziani truffati dal finto broker

Prima li avrebbe fatti guadagnare, poi i soldi, i risparmi di una vita, sono scomparsi. O meglio, sarebbero finiti nel suo conto corrente personale. La notizia di quella che appare come una clamorosa truffa ai danni di due anziani arriva da Voghera. La coppia che si è affidata all’avvocato Maurizio Chiesa nella speranza di riavere i propri soldi e ha sporto denuncia alla guardia di finanza, lo scorso anno aveva dato circa 20mila euro a un consulente finanziario per farli fruttare. Dopo pochi mesi, la cifra era quasi raddoppiata. Allettati dai lauti guadagni, i due vogheresi si sono convinti ad affidare altri denari al consulente e il totale dei risparmi, fino a pochi mesi fa, era schizzato ad oltre 150mila euro. Il meccanismo si è inceppato quando i due coniugu hanno chiesto al promoter finanziario di riavere una parte del denaro per fare dei lavori di ristrutturazione edilizia. Secondo quando hanno riferito alle fiamme gialle, lui prima avrebbe preso tempo con diverse scuse, poi sarebbe sparito nel nulla, non rispondendo più al telefono e rendendosi di fatto irraggiungibile. Molto preoccupati, i due pensionati sono andati in banca per verificare il proprio conto e hanno avuto l’amara sorpresa: c’erano rimasti sì e no mille euro. Il resto sarebbe finito sul conto di un’azienda di Tortona intestata allo stesso consulente finanziario. Accuse pesanti che ora i legali della coppia e soprattutto le forze dell’ordine dovranno dimostrare. L’accusa per il broker è quella di truffa.