• Pavia:

Archivi categoria : Costume

La provincia si tinge di giallo: arriva il premio letterario

Torna a Garlasco il premio letterario La Provincia in Giallo che vede come organizzatori il Rotary Club Cairoli. L'evento conclusivo si terrà il 5 maggio prossimo presso il teatro Martinetti. Importantyi e provenienti da tutta Italia i finalisti del concorso.

Varzi, rinasce la Torre Malaspina. Domenica la sua inaugurazione

Con la sua presenza massiccia domina da quasi mille anni l’abitato di Varzi. E finalmente, dopo i lavori di messa in sicurezza da poco conclusi da parte del Comune e con il contributo di fondazione comunitaria, tutti potranno salire lungo le strette scalinate di pietra della Torre Malaspina e godere del paesaggio unico sul borgo…
Per saperne di più

Il Palio degli Agnolotti, sul podio un agriturismo di Ruino. Ma a vincere è stata la solidarietà

Al primo posto quelli dell’agriturismo Boccapane di Ruino; al secondo quelli dello storico ristorante Colombi di Montù Beccaria e al terzo quelli del ristorante Sasseo di Santa Maria della Versa: questa è la classifica del Palio degli Agnolotti dell’Oltrepò Pavese, con in gara 13 ristoratori di fama del territorio ed ospitato alla tenuta Calcababbio di Pietra de Giorgi. In accostamento ai piatti, grazie alla collaborazione del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese, i nobili vini del territorio. Ma l’evento enogastronomico, che ha visto la partecipazione di una giuria tecnica di gastronomi e giornalisti ed un’altra popolare, aveva una finalità benefica e sociale, ovvero aiutare l’associazione chicco per Emdibir, realtà che cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema dell’alimentazione in Africa.

Tromello, il Penitente alla processione del Crocione. Torna la storica tradizione pasquale

Si è rinnovata, anche quest’anno, la tradizione del Crocione di Tromello. Una processione davvero particolare, che avviene ogni giovedì Santo da centinaia di anni. Nacque nel Seicento questo atto di devozione che contraddistingue il paese lomellino, ed è associata al pentimento e alla richiesta di grazia. La persona, uomo o donna, che porta la croce, lo fa infatti per chiedere perdono di qualcosa che ha fatto, o per ricevere una grazia. Il penitente, così viene chiamato, porta la croce a piedi nudi per le vie di Tromello, con delle catene legate alle caviglie. Il loro rumore segna, da quattrocento anni, la serata del giovedì santo. Nessuno conosce l’identità del penitente, a parte il parroco, che riserba il segreto come si fa in confessione. Il volto è coperto, il penitente procede incappucciato. Attorno, la folla partecipa devota.

Presentate sulla terrazza del Gallia a Milano le bollicine “vip” firmate da Gerry Scotti

La panoramica e lussosa terrazza dell’hotel gallia di milano ha tenuto a battesimo il nuovo metodo classico firmato da gerry Scotti. Alla presentazione c’era tutto il jet set  provinciale che ha voluto tenere a battesimo le nuove bollicine che saranno presentate ufficialmente al prossimo vinitaly di verona presso lo stand della cantina Giorgi. Vero mattatore del pomeriggio enogastronomico milanese è stato il noto show man pavese che ha incontrato operatori del settore, stampa specializzata e autorità per far degustare il suo quarto vino nato sulle colline dell’Oltrepò. Noi c’eravamo e lo abbiamo intervistato pochi minuti dopo l’apertura della prima bottiglia di metodo classico.

Nasce a Vigevano la scarpa “fai da te”: il primo esperimento in Italia

Sta nascendo a Vigevano la prima scarpa “fai da te”, realizzabile anche in piccoli laboratori e assemblabile con facilità. Il progetto è di due giovani designer, Sophia Guggenberger ed Eugenia Morpurgo, che lo stanno sviluppando presso il ShoeStyleLab di Fondazione Roncalli nella mascalcia del castello.

Torrevilla porta al Vinitaly i suoi vini e i prodotti del territorio. Viaggio sensoriale in fiera a Verona

Forse i contadini di un tempo lo facevano già, ma senza saperlo. Oggi si chiama zonazione, e significa, in viticoltura, piantare i vitigni giusti nel posto giusto, in base alle caratteristiche del terreno e microclimatiche. Ed la bandiera degli oltre 200 viticoltori associati alla cantina di Torrevilla, nome derivante dalla fusione di Torrazza Coste e Codevilla dove sorgono le due sedi della cooperativa. Alla vigilia del Vinitaly, tecnici e dirigenti hanno incontrato in una storica trattoria di Milano esperti e addetti ai lavori per presentare la strategia per l’ormai imminente fiera di settore di Verona. Una strategia che, sempre più, è basata sul legame fra il vino e altri prodotti simbolo della zona, dai salami di Varzi e Mortara alla torta Vigoni di Pavia fino ai formaggi della valle Schizzola.