• Pavia:

Archivi categoria : Attualità

La grande sete del Po: il fiume (e la terra) nella morsa della siccità

Linarolo. In compagnia di Davide Ricotti, esperto barcaiolo, abbiamo percorso il tratto di fiume tra il ponte della Becca e il confine con l'Emilia Romagna, per documentare la situazione del maggior corso d'acqua d'Italia in uno dei momenti più critici (a livello di portata) della sua storia.
La siccità porta con sé diversi problemi, soprattutto per l'agricoltura, ma non solo. Tra quelli a cui sarebbe possibile dare una risposta concreta (e relativamente a buon mercato) c'è quello della navigazione. "Con alcuni interventi puntuali - ha spiegato a telePavia Carlo Alberto Faravelli, titolare di una motonave turistica ad Arena Po - si risolverebbe il problema e potremmo navigare in tranquillità anche nei periodi di magra".

Sciopero Trenord, la Cisl: “Adesione del 100%”

Non ha usato mezzi termini la Cisl per descrivere il successo della manifestazione: in un comunicato, il sindacato parla di un'adesione pari al 100% dei lavoratori di Trenord allo sciopero indetto per sollecitare interventi concreti per la sicurezza sui treni. Nelle ultime settimane sono stati diversi gli episodi di cronaca che hanno riguardato personale di…
Per saperne di più

Broni, nella cascina di Cassino Po (già sede enoteca regionale) arriva l’Università dei Sapori

Broni. Una sfida lunga nove anni che, nelle intenzioni del Comune (proprietario dell'immobile) e dell’Università dei sapori di Perugia, contribuirà a rilanciare, oltre alla cascina seicentesca di Cassino Po che diventerà un campus della cucina, anche l’intero territorio. L’accordo tra i due enti è stato sottoscritto nel pomeriggio di venerdì e prevede l’apertura al pubblico dell’università all’inizio del prossimo anno. Dettagli, modi e tempi per le iscrizioni ai corsi verranno resi noti in autunno, quando sarà completato l’allestimento delle cucine e dei laboratori per gli aspiranti chef, 50 dei quali potranno anche soggiornare all’interno dei locali ristrutturati della cascina.

Landriano, i cittadini chiedono conto dei 39 intossicati per l’incidente alla Bitolea

Consiglio comunale aperto a Landriano dedicato all'incidente avvenuto nella notte tra il 16 e il 17 giugno all'industria chimica Bitolea. 39 persone finirono ricoverate in ospedale, soprattutto lavoratori dell'adiacente azienda Bartolini da cui è partito l'allarme. I dirigenti della Bitolea si sono presentati in aula per rispondere alle domande dei cittadini.

Ampliamento inceneritore Corteolona, A2A: “impatto rasente lo zero”. Il M5S contesta i dati

Appuntamento in Regione per l’ipotesi di ampliamento dell’inceneritore A2A di Corteolona. In commissione territorio si è presentato il presidente di A2A Ambiente Fulvio Roncari, che ha illustrato le previsioni da parte dell’azienda sull’impatto del nuovo impianto sul territorio. Secondo Roncari gli impatti sull'ambiente e sulla salute derivanti dalle emissioni dell'impianto sarebbero rasenti lo zero. Una…
Per saperne di più

Il futuro della montagna passa (anche) dalla bici? L’Appennino bike tour ferma al Brallo

Spopolato, in crisi economica e d’identità e sempre più anziano, eppure pieno di magia, storia, natura, paesaggi da fiaba e di una una varietà gastronomica che non ha paragoni: problemi e opportunità dell’Appennino, che in Lombardia è sinonimo di Oltrepò.

E qui, dove la regione si incunea tra Emilia e Piemonte, sfiorando la Liguria e il mare, il passaggio di una cicloturistica diventa l’occasione per stare insieme e provare a tracciare una rotta, inventandosi un futuro che potrebbe passare, anche, dalla bicicletta.

Certo bisogna...pedalare. Servono lungimiranza, investimenti e la capacità, ancora rara nonostante la crisi, delle amministrazioni di stare dalla stessa parte. Abbiamo incontrato il sindaco di Brallo Christos Chlapanidas, il coordinatore lombardo della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) e gli organizzatori dell'Appennino bike tour (http://appenninobiketour.com) all'arrivo della terza tappa e alla vigili di un convegno dedicato al cicloturismo.

Broni-Stradella Spa: verso una sola municipalizzata pubblica per 57 Comuni

Stradella. Una sola società, pubblica, per 57 Comuni, che fornirà i servizi essenziali, ciclo delle acque, gestione rifiuti e delle strutture sociali e sportive. In Oltrepò orientale si va verso la fusione delle municipalizzate, in particolare Acaop, la società degli acquedotti, e le 2 Broni Stradella, la "Pubblica srl" e la "Spa", che gestiscono rispettivamente acque reflue e  rifiuti, oltre ad altre attività come la casa di riposo di Stradella.

E proprio a Stradella, il Comune più popoloso e quindi più "pesante" del circondario, il consiglio comunale a fine mese sarà chiamato a votare su questa fusione. Ma cosa accadrà, in concreto, ai servizi per i cittadini? Costeranno di meno e saranno più efficienti? E la possibilità per i Comuni di affidare alcuni servizi come la raccolta rifiuti senza svolgere una gara pubblica (consentito dalla nuova forma societaria) semplificherà le cose o limiterà la concorrenza e quindi la competitività? Inoltre, la redistribuzione delle quote dismesse dai soci privati verso i Comuni potrebbe avere effetti diretti anche sulla giunta comunale.

Tutte le promesse di Trenord per la Milano-Mortara: treni nuovi e più manutenzione

Tra un anno esatto arriveranno i nuovi treni. Questa la promessa che la delegazione istituzionale dei comuni della Milano-Mortara ha portato a casa dall’incontro con l’amministratore delegato di Trenord Cinzia Farisè. All’appuntamento si erano presentati i sindaci di Vigevano, Mortara, Abbiategrasso, Parona, Albairate, Corsico, Trezzano sul Naviglio, Gambolò, una delegazione di capigruppo consiliari del comune…
Per saperne di più