• Pavia:

San Genesio, muore il bambino travolto dall’auto in sorpasso. Espiantati gli organi

Non ce l'ha fatta il bambino di 9 anni investito ieri sera, poco dopo le 17, a Ponte Carate, frazione di San Genesio. Il piccolo era ricoverato in gravissime condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Matteo. I medici, questa mattina, hanno dichiarato lo stato di morte cerebrale e i genitori hanno acconsentito alla donazione degli organi. Una tragedia che ha sconvolto il piccolo centro alle porte di Pavia. La dinamica dell'incidente è ancora in fase di accertamento, ma stando a una prima ricostruzione il bimbo era appena sceso dallo scuolabus che lo aveva riportato a casa. Il mezzo si era fermato all'altezza del civico 37, sulla strada principale di Ponte Carate, per farlo scendere: il giovane ha quindi attraversato la strada sulle strisce pedonali ma è stato travolto da un suv, un Dacia Duster, che stava superando lo scuolabus. Il bimbo è stato sbalzato a diversi metri di distanza ed è atterrato violentemente al suolo. Sul posto in pochi minuti sono arrivati i soccorritori del 118 e una pattuglia della polizia stradale. In un primo momento era stato richiesto anche l'intervento dell'elisoccorso da Como, in seguito tornato alla base. Il piccolo è stato intubato e caricato in ambulanza, poi la corsa in ospedale, a sirene spiegate: i medici avevano riscontrato una contusione cranica e diversi traumi in altre parti del corpo, hanno fatto il possibile per salvarlo, ma le ferite erano troppo gravi. La morte cerebrale è stata dichiarata questa mattina, alle 10.30. Gli agenti della polizia stradale hanno aperto un’inchiesta per chiarire la dinamica dell’investimento avvenuto a Ponte Carate: bisognerà fare chiarezza soprattutto sulla manovra effettuata dall'autista del Suv che non avrebbe atteso la ripartenza dello scuolabus. Subito dopo l'incidente il conducente si è fermato ed è sceso per prestare i primi soccorsi, assieme ai genitori del bambino e ad altri passanti che si erano resi conto della gravità della situazione. Non è escluso che l'autista possa ora venire denunciato per omicidio stradale.