• Pavia:

L’allarme di Lino Maga, il signor Barbacarlo: i selvatici rovinano la viticoltura

Così Lino Maga, uno degli ultimi contadini, come lui stesso ama definire l’attività iniziata a fine ottcento dal nonno e portata aventi oggi insieme al figlio Giuseppe. Il ritorno degli animali selvatici, o meglio, nel caso dei cinghiali, l’arrivo visto che nessuno da queste parti ricorda la loro presenza, sta creando gravissimi danni alle colture. E nessuno, né in Regione né in Provincia, sembra essere in grado di fornire risposte adeguate, ad eccezione del consiglio, pressoché impraticabile, di recintare i campi.