• Pavia:

San Damiano, minaccia il figlio con una pistola: arrestata

Per una volta i carabinieri saranno stati sorpresi di dover ammanettare una donna. Tanto più, se la signora in questione è una pensionata di 78 anni, protagonista di una serata di follia, domenica, a San Damiano al Colle. La signora, secondo quanto hanno ricostruito i militari della compagnia di Stradella, era da tempo ai ferri corti con il figlio di 38 anni. Ieri notte, dopo l'ennesimo litigio per futili motivi, ha però perso la testa. Dopo avergli lanciato contro delle bottiglie di vetro, lo ha minacciato di morte puntandogli contro una pistola. L'uomo ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine e in pochi minuti i carabinieri si sono presentati a casa della pensionata. Dopo un rapido controllo è emerso che l'arma non era stata denunciata e che la matricola era stata cancellata, per impedirne il riconoscimento. All'interno dell'abitazione della signora, i militari hanno trovato anche diverse munizioni e cartucce per fucili da caccia. La pensionata è stata quindi arrestata con le accuse di possesso di arma da sparo priva di matricola, ricettazione e minaccia aggravata e trasferita nel carcere di Vigevano a disposizione dell'autorità giudiziaria. Durante l'interrogatorio di garanzia dovrà spiegare come ha ottenuto la pistola e soprattutto perchè l'ha puntata contro il figlio.