• Pavia:

Asm Pavia, forti tensioni con il cda alla base delle dimissioni del dg Marco Anselmetti

L’addio, l’ennesimo, in via Donegani, annunciato con un comunicato stampa stringato nelle scorse ore. "L’ingener Marco Anselmetti ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di Direttore Generale, Direttore Amministrativo “ad interim” e Datore di Lavoro per la Sicurezza di ASM Pavia S.p.A". Nessun accenno alle motivazioni, eppure l’incarico di Anselmetti sarebbe scaduto a breve, precisamente alla fine del 2017. Perché dunque queste dimissioni anticipate di un paio di mesi?

Fonti interne a via Donegani raccontano di forti tensioni negli ultimi tempi tra il dg Anselmetti e il consigliere d’amministrazione Stefano Spagoni, già al centro di feroci polemiche in passato con l’ex presidente, anche in quel caso dimissionario, Duccio Bianchi. Si tratta di spifferi di corridoio che hanno trovato però più di una conferma. Motivo del contendere sarebbero, ma anche in questo caso il condizionale è d’obbligo, i rapporti tra Asm Pavia e l’azienda dei trasporti Pmt, da cui è stato distaccato proprio l’ingegner Anselmetti. Tensioni che avrebbero quindi suggerito al dg, nominato ad interim lo scorso mese di marzo e fino alla fine dell’anno, di anticipare l’addio a via Donegani.

Un esercizio, quello delle dimissioni, che in Asm sembra andare parecchio di moda. Basti citare i litigi tra l’ex presidente Duccio Bianchi e l’ex vicepresidente Silvia Vinci, che convinsero quest’ultima a lasciare l’azienda. E le dimissioni presentate in più di un’occasione dallo stesso Bianchi, prima dell’addio definitivo e l’arrivo dell’attuale presidente Francesco Rigano. Solo per citare gli esempi più eclatanti. Ora tocca al dg Marco Anselmetti, unico depositario ad oggi delle deleghe di firma dei pagamenti: altro motivo di scontro, raccontano i bene informati, ai vertici di via Donegani.