• Pavia:

Cadavere vicino ai binari, mistero a Vigevano

Il cadavere di un uomo è stato trovato questa mattina a Vigevano a fianco ai binari della ferrovia nella zona tra il cimitero e l’oratorio della chiesa Madonna Pellegrina. La scoperta poco prima delle nove, con il treno in partenza dalla stazione cittadina alle 8.40 che è stato fatto fermare poco dopo il passaggio a livello di corso Milano. E’ mistero sulle cause del decesso, dato che un primissimo esame delle condizioni del corpo avrebbe fatto emergere delle lesioni non compatibili a una morte per investimento. Sul posto ci sono gli agenti della Squadra Volante, con la Polizia che sarà incaricata di fare luce sulla vicenda insieme al magistrato di turno. In un primo momento era giunta anche un’ambulanza della Croce Azzurra, ma si è presto compreso che per l’uomo non c’era ormai più nulla da fare. L’unica certezza è che il posto dove è stato rinvenuto il cadavere è molto difficilmente accessibile, e per recarsi lì occorre conoscere bene la zona. Il luogo, infatti, si trova piuttosto lontano dal cavalcavia Leonardo Da Vinci e anche dalle stradine che corrono dietro al cimitero. La circolazione dei treni sulla linea Milano-Mortara è stata ovviamente bloccata per permettere i rilievi di rito, anche in considerazione che il tratto impervio rende piuttosto complicata la traslazione della salma. Il treno che era stato fatto fermare nei pressi del passaggio a livello di corso Milano è stato fatto ripartire dopo un’ora abbondante di attesa. Per il resto della mattinata, invece, si sono susseguite le cancellazioni. Alcuni convogli hanno circolato nella sola tratta tra Milano e Abbiategrasso, mentre altri sono stati completamente soppressi.