• Pavia:

Voghera, baristi cinesi picchiano cliente che li voleva truffare alle slot

Scoprono che un cliente li ha truffati, e in attesa della polizia decidono di farsi giustizia da soli. Una coppia di cinesi (47 anni lui e 37 anni lei), gestori di un bar alla periferia di Voghera, è stata denunciata dagli agenti del commissariato per aver picchiato un loro cliente. La vittima dell’aggressione, un 40enne di origini marocchine residente in provincia di Alessandria, aveva trovato un sistema per truffare alle videoslot. Fingeva di giocare e poi si presentava al bancone con una ricevuta vincente per ritirare i soldi. Il marocchino, però, esibiva sempre la stessa tessera, finendo per intascare più volte il premio per una sola vincita. Quando i baristi se ne sono accorti hanno chiamato la polizia. Prima che arrivasse la pattuglia, però, hanno picchiato il truffatore. Tutti e tre i protagonisti di questa vicenda alla fine, per motivi diversi, sono stati denunciati: per lesioni i due cinesi e per tentata truffa il marocchino.