• Pavia:

Vigevano, algerino picchia il fidanzato “sgradito” della sorella fino a lasciarlo a terra in strada

Si era fidanzato con una giovane algerina, ma il fratello di lei era contrario alla relazione. Tanto contrario da affrontarlo e picchiarlo fino a lasciarlo esanime a terra. E’ successo a Vigevano. Teatro dello scontro via Scapardini, la strada che corre a fianco della chiesa del Carmine. Lì un algerino di 23 anni ha affrontato il malcapitato 17enne egiziano. Prima le botte, finché il giovane, fidanzatosi con la ragazza dalla famiglia sbagliata, è rovinato a terra. Poi le minacce di morte, effettuate brandendo un pezzo di vetro tagliente. A quel punto è intervenuta una terza persona con l’intento di riportare la calma. L’aggressore, però, non si è del tutto dato per vinto ed è andato a casa a recuperare un coltello da cucina con una lama da 30 centimetri con il quale ha nuovamente minacciato il 17enne. Il 23enne algerino era già noto alle forze dell’ordine perché indagato per altri reati. La polizia locale di Vigevano ha a questo punto aggiunto al suo fascicolo anche quest’ultimo episodio, che gli è costato una denuncia per percosse, minacce aggravate e porto di oggetti atti a offendere.