• Pavia:

Non si accorge del treno in arrivo, travolto alla stazione di Nicorvo

Un attimo di disattenzione che poteva costare caro. È gravemente ferito, ha riportato fratture, ma non è in pericolo di vita il 47enne di Nicorvo rimasto investito all’alba dal treno che stava per prendere in stazione per recarsi a Mortara. Erano da poco passate le cinque e mezza: come ogni mattina l’uomo si era recato in stazione ad aspettare il primo treno della Pavia-Vercelli, che lo avrebbe portato sul posto di lavoro a Mortara. Al momento dell’arrivo del convoglio in stazione, però, il 47enne si trovava troppo vicino alla banchina, tanto che la motrice lo ha urtato e lo ha sbalzato sul marciapiede. Il treno stava fermandosi, e la velocità non era quindi elevata, ma il colpo è stato ugualmente molto forte. Come sia potuto accadere è ancora al vaglio delle forze dell’ordine, con tutta probabilità la vittima stava ascoltando musica e non si sarebbe resa conto dell’arrivo del treno. Sul posto è giunta con la massima urgenza un’automedica del 118 e un’ambulanza della Croce Rossa di Mortara. Vista la gravità della situazione, si è però deciso di fare arrivare l’elisoccorso da Como, con il quale il 47enne è stato trasportato al Policlinico San Matteo. Lì il quadro clinico è apparso meno preoccupante: le ferite riportate erano serie, ma non tali da poter compromettere funzioni vitali. La circolazione sulla Pavia-Vercelli nel frattempo era stata interrotta per permettere soccorsi e rilievi. Lo stop è durato circa un’ora e mezza, e alle sette e un quarto i treni hanno ripreso a viaggiare regolarmente.