• Pavia:

Il futuro della montagna passa (anche) dalla bici? L’Appennino bike tour ferma al Brallo

Spopolato, in crisi economica e d’identità e sempre più anziano, eppure pieno di magia, storia, natura, paesaggi da fiaba e di una una varietà gastronomica che non ha paragoni: problemi e opportunità dell’Appennino, che in Lombardia è sinonimo di Oltrepò.

E qui, dove la regione si incunea tra Emilia e Piemonte, sfiorando la Liguria e il mare, il passaggio di una cicloturistica diventa l’occasione per stare insieme e provare a tracciare una rotta, inventandosi un futuro che potrebbe passare, anche, dalla bicicletta.

Certo bisogna...pedalare. Servono lungimiranza, investimenti e la capacità, ancora rara nonostante la crisi, delle amministrazioni di stare dalla stessa parte. Abbiamo incontrato il sindaco di Brallo Christos Chlapanidas, il coordinatore lombardo della Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) e gli organizzatori dell'Appennino bike tour (http://appenninobiketour.com) all'arrivo della terza tappa e alla vigili di un convegno dedicato al cicloturismo.