• Pavia:

Pavia: è braccio di ferro tra Depaoli e il Partito Democratico

L’accordo tra Massimo Depaoli ed i quattro commissari del rimpasto è stato sancito ieri sera: nessun commento sul delicato lavoro portato avanti dopo lo strappo della scorsa settimana. E questo sembra essere anche l’unico punto di convergenza tra il sindaco ed il partito. Per il resto, la lunga riunione di tre ore non ha prodotto risultati apprezzabili, almeno stando a quanto riferito da fonti interne ai democratici. Depaoli si sarebbe detto "convinto di aver lavorato bene finora" e non accetta quindi critiche. Una chiusura a riccio, riportano i bene informati, che avrebbe fatto quasi saltare i nervi anche a un tipo calmo come Andrea Albergati, uno dei quattro commissari designati dal Pd per risolvere la questione.

Ma nemmeno il segretario Roberto Calabrò, Tiziana Alti e Stefano Gorgoni sono riusciti a trovare un punto d’incontro con Depaoli. Dalle nove di sera a mezzanotte, lontani dagli occhi indiscreti del comune e della sede di via Taramelli, i cinque avrebbero affrontato diversi temi. Non solo la gestione della comunicazione del rimpasto, uno scivolone che vede come principale imputato il capo di gabinetto Fabio Fimiani. Una buona parte di partito e maggioranza lo vorrebbe su un treno di ritorno a Sesto San Giovanni: un desiderio più che una possibilità concreta. Sulla gestione della giunta, il discorso del partito a Depaoli suona più o meno così: "va bene l’ingresso di Giovanni Magni purchè sulle deleghe si apra un discorso condiviso". Ma anche su questo il sindaco avrebbe risposto picche.

Ultima, ma non per importanza, la situazione dell’Assessore alla Cultura Giacomo Galazzo, la cui posizione si è aggravata dopo la pubblicazione di una lettera sul quotidiano locale. Riflessioni in cui Galazzo, passato nel frattempo ad Articolo 1, sottolinea le responsabilità del Pd nella frattura a sinistra. Un’uscita che non è piaciuta a diversi colleghi. Ma anche in questo caso Depaoli avrebbe rilanciato la patata bollente al Partito Democratico.