• Pavia:

I predoni dei fiumi ancora in azione, sequestrate nasse piene di pesce nell’Olona

Ancora bracconieri in azione con mezzi proibiti sui fiumi pavesi. Dopo il blitz di fine 2016 che aveva portato a scoprire un laboratorio clandestino a Pieve Porto Morone con propaggini e squadre lungo tutta l’asta del Po, nei giorni scorsi la polizia provinciale ha individuato le tracce di un’intensa attività illegale nella parte terminale del fiume Olona, tra i comuni di Corteolona e San Zenone Po. Alcune grandi nasse sono state scoperte e sequestrate nel corso di un servizio di controllo del territorio. All’interno quintali di pesce, molti ciprinidi come carpe, cavedani e barbi, oltre a siluri e lucioperca.

Sabato al ponte della Becca, a partire dalle 16, si terrà una manifestazione contro il bracconaggio con l'inaugurazione di un numero verde dedicato alle segnalazioni del fenomeno.