• Pavia:

Vittorio Poma ci sta pensando: in regione con il centrosinistra di Gori?

Vittorio Poma candidato in regione con il centrosinistra guidato da Giorgio Gori. Uno spiffero di corridoio che nelle ultime settimane ha trovato riscontri concreti in chi frequenta quotidianamente il Presidente della Provincia. Il tempo, del resto, stringe: se, come viene riferito da più parti, Roberto Maroni è pronto a lanciare la crisi di mezza estate, per anticipare il voto in regione in autunno, nomi e coalizioni andranno definiti in tempi strettissimi.

L’idea dell’attuale sindaco di Bergamo Gori, che nelle ultime ore ha ricevuto anche l’endorsement del collega Beppe Sala, è di creare una lista civica di centrosinistra composta da amministratori locali, principalmente sindaci. Poma, che primo cittadino non è, rientrerebbe comunque tra i papabili per la lista da contrapporre al presidente uscente Maroni. La notizia, in Piazza Italia, circola da diverso tempo e negli ultimi giorni ha trovato numerose conferme interne.

Vittorio Poma, per il momento, non vuole sbilanciarsi ma chi lavora con lui quotidianamente ha confermato la pista come molto calda. Dopo aver guidato l'ente provinciale con il centrodestra ed ora con un governo di centrosinistra, improntato alla solidarietà territoriale, il prossimo step potrebbe essere dunque la candidatura come consigliere regionale. L’altro sogno nel cassetto, diventare sindaco di Pavia, può dunque aspettare: la sfida, stimolante, è di riuscire a conquistare il Pirellone dopo venticinque anni di gestione targata centrodestra.