• Pavia:

La Cassazione esamina la richiesta di revoca della condanna Stasi

Si è da poco conclusa l’udienza in Cassazione per il ricorso straordinario presentato dagli avvocati di Alberto Stasi. La suprema corte dovrà esprimersi sulla richiesta di revoca della condanna definitiva a 16 anni di carcere per l’omicidio di Chiara Poggi. Il ricorso straordinario sosteneva la necessità di annullare il processo-bis di secondo grado e il conseguente pronunciamento della Cassazione. Alla base delle rivendicazioni di Alberto Stasi e della sua difesa il mancato ascolto di alcuni testimoni, una ventina, durante questa fase processuale. Secondo la difesa questo ha provocato un procedimento non equo e una mancata considerazione di prove importanti. Si parla di una ventina di prove complessive, per la precisione, che non sarebbero state valutate dalla corte d’appello. Il procuratore generale della Cassazione Roberto Aniello ha chiesto di rifiutare la richiesta. Ora si andrà in camera di consiglio, la Cassazione dovrebbe esprimersi stasera o domani con un pronunciamento definitivo.