• Pavia:

Pavia, retroscena sul Presidente del Senato Grasso: “Centinaio? Saluto tutti, anche i polentoni”

"Caro presidente, la saluta il senatore Centinaio". La battuta, scappata ad un consigliere comunale di opposizione, durante l’incontro a Palazzo Mezzabarba, non ha colto però impreparato il Presidente del Senato Pietro Grasso, occupato con selfie e strette di mano in sala consiliare. “Non ho problemi con nessuno, nemmeno con i polentoni, ricambio il saluto”, la pronta replica della seconda carica dello Stato, in visita a Pavia, riferita da alcuni presenti.

E’ questo il simpatico retroscena dell’incontro a porte chiuse tra Grasso, il sindaco ed i consiglieri comunali, a Palazzo Mezzabarba. Una lunga giornata, ieri, iniziata in mattinata in università con il ricordo del giudice Falcone e terminata in serata alla libreria Feltrinelli.

Eppure, nei giorni scorsi, non sono mancati i momenti di tensione a Palazzo Madama tra Pietro Grasso e il senatore leghista. Storia e immagini sono ormai di dominio pubblico: il Presidente del Senato mette in votazione l’inversione dei lavori parlamentari, per calendarizzare velocemente lo Ius Soli, ma la decisione fa esplodere  la reazione rabbiosa del Carroccio. Tra i più scatenati c’è proprio il Capogruppo Centinaio che, prima di essere trascinato fuori dall’aula, urla a Grasso “Infame” e poi “Terrone di M…”. Parole pesanti che il Presidente del Senato sembra aver già dimenticato, ricambiando, in comune a Pavia, il saluto immaginario del “polentone” Centinaio.