• Pavia:

Teresio Olivelli sarà beato, la cerimonia a Vigevano all’inizio del 2018

Teresio Olivelli sarà beato. Il comunicato ufficiale della Santa Sede è arrivato nella giornata di sabato, dopo che Papa Francesco ha incontrato il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, card. Angelo Amato. La Chiesa ha accertato che il suo martirio avvenne in odio della fede, e che l’alpino Olivelli divenne, dopo l’8 settembre 1943, oggetto di persecuzioni da parte di nazisti e fascisti proprio a causa della sua opera di evangelizzazione e moralizzazione. Persecuzioni che culminarono con la sua deportazione al campo di concentramento di Hersbruck, dove Olivelli morì a soli 29 anni. La beatificazione si terrà a Vigevano, diocesi che ha promosso la causa del nuovo beato trent’anni fa, con l’allora vescovo Mario Rossi e l’impegno di don Mario Tarantola. “Ringraziamo il Signore per la ormai vicina beatificazione di Teresio Olivelli - ha detto l’attuale vescovo Maurizio Gervasoni - che speriamo possa celebrarsi in una data attigua al prossimo anniversario della sua morte eroica”. Dalle parole del vescovo si evince quindi che si cercherà di fissare la data della cerimonia all’inizio del prossimo anno, dato che Olivelli morì il 17 gennaio 1945. “Ci prepareremo adeguatamente - continua monsignor Gervasoni - con opportune iniziative spirituali e pastorali, oltre che organizzative, a vivere il Rito solenne della proclamazione di colui che diventerà il primo Beato laico della diocesi di Vigevano”.