• Pavia:

Pavia: l’amministrazione diserta il Premio Foscolo. Imbarazzo con la “gemellata” Zante

Se non è stato un incidente diplomatico, di certo non si può parlare nemmeno di una bella figura per l’amministrazione comunale. Il riferimento è al consueto appuntamento annuale con il premio letterario "Ugo Foscolo", nato per valorizzare il gemellaggio con l’isola greca di Zante, terra nativa del poeta, ed organizzato dall’associazione ellenica Il Partenone.

Tra sindaco, otto assessori e venti consiglieri comunali, nessuno è infatti riuscito a partecipare alla premiazione in università domenica scorsa. Un’assenza che ha creato qualche imbarazzo visto che tra gli ospiti era presente invece la città di Zante con tanto di doni per l’amministrazione del Mezzabarba. Una circostanza che non è passata inosservata. Non a caso Andrea Mitsiopoulos, presidente dell’associazione Il Partenone e consigliere comunale di Forza Italia, ha scritto subito al sindaco Depaoli per fargli notare l’atteggiamento di scarsa ospitalità e di maleducazione. "Quando arriva il rappresentante di una città gemellata sarebbe educato riceverlo e salutarlo" ha sottolineato Mitsiopoulos nella mail. "L’iniziativa - ha replicato Depaoli via mail - non era promossa direttamente dal comune e quando ciò accade non sempre si riesce a garantire una presenza ufficiale. Se fosse stato organizzato un incontro ufficiale, tutto si sarebbe svolto secondo protocollo".

"Nella vita contano di più il buonsenso, i rapporti umani e non i protocolli" la conclusione finale di Mitsiopoulos.