• Pavia:

15mila bottiglie vendute in un anno. Il primo bilancio dell’enoteca regionale di Broni

15mila bottiglie di vino vendute (metà "a scaffale" metà servite al tavolo): è il bilancio dei primi 12 mesi di attività dell'enoteca regionale di Cassino Po (Broni) secondo i dati forniti dal gestore Filippo Arsi. Ad oggi, nell'enoteca ai piedi delle colline tra Broni e Redavalle, sono presenti circa 160 etichette di 50 cantine, gran parte delle quali dell'Oltrepò (85%), la restante parte di altre zone vitivinicole lombarde (Franciacorta, Garda, Lugana, Mantova). "Il  pareggio di bilancio - ha affermato ancora Arsi - potrebbe essere raggiunto prima del 3° anno", come ipotizzato all'avvio. Il rendiconto di avvio dell'enoteca, sorta in un'ala della cascina che un tempo fu di proprietà della fondazione Gallini, è stato presentato dal consiglio di amministrazione (Consorzio vini, Distretto vini, Strada dei vini e dei sapori, Comune di Broni) e dall'assessore all'agricoltura di Regione Lombardia Gianni Fava.