• Pavia:

Marvell, c’è l’accordo per la cessione: salvi 34 dipendenti

L'accordo è stato firmato lunedì, nell'ultimo incontro in Confindustria. Un passaggio che sancisce ufficialmente il salvataggio di 34 dipendenti della Marvell di Pavia e la cessione del ramo d'azienda ad un'altra multinazionale americana. I lavoratori manterranno le condizioni economiche e contrattuali che avevano con Marvell e potranno continuare a lavorare nello stabilimento di viale della Repubblica. Un ottimo segnale, commentano i sindacati, che fa ben sperare anche per gli altri dipendenti: per 25 di loro c'è infatti la possibilità di un passaggio ad un'altra multinazionale, questa volta tedesca, che da settimane è in trattativa con Marvell per rilevare il secondo ramo d'azienda. Anche in questo caso, l'obbiettivo sarebbe quello di mantenere l'attività sul territorio, senza costringere i lavoratori a spostarsi in un'altra città. Se si escludono quelli che hanno dato le dimissioni e quelli che hanno già trovato un altro impiego, rimarrebbero a questo punto 8 dipendenti da ricollocare che potrebbero venire assunti da un'azienda francese. Nell’accordo la data ultima per il licenziamento è il 31 dicembre, in deroga a quanto previsto dalla legge. Nelle prossime settimane proseguiranno quindi gli incontri tra Marvell e i gruppi interessati ad assorbire il resto del personale.