• Pavia:

Godiasco, 92enne ritrovato vivo dai cinofili dopo una notte all’addiaccio

È stata Maia, pastore tedesco del volontario cinofilo Roberto, a ritrovare l'anziano di 92 anni disperso da giovedì sera nei boschi di Godiasco Salice Terme. Quando l’ha raggiunto la protezione civile, grazie al fiuto infallibile di Maia, l’anziano, ferito e dopo una notte all’addiaccio sotto il temporale, non aveva nemmeno la forza di parlare. È stato portato in elicottero in ospedale: non dovrebbe essere in pericolo di vita. Come sia arrivato lassù, resta un mistero.

Giovedì pomeriggio era uscito da solo a piedi per una passeggiata. Poi è scomparso nel nulla. Non vedendolo rientrare, la moglie ha dato l’allarme e alle 19 sono scattate le ricerche a cui hanno preso parte vigili del fuoco e protezione civile, entrambi con i rispettivi nuclei cinofili.

Le ricerche si sono interrotte solo alle 4 di venerdì mattina per una pausa di tre ore. Alle 7 sono riprese anche con l’ausilio di un elicottero dotato di termocamera per il rilevamento dei dispersi, ma è stata Maia, alle 10, a individuare e a salvare il nonno di Godiasco. Era finito in un roveto a mezza costa della collina la sera prima e da allora era rimasto lì, nell’impossibilità di muoversi o chiedere aiuto. Per il suo trasporto in ospedale è intervenuto un secondo elicottero attrezzato per le emergenze sanitarie.