• Pavia:

Pavia: il capo di gabinetto di Depaoli al corso di enogastronomia a spese del comune

C'è anche la partecipazione ad un corso di turismo enogastronomico tra le missioni effettuate dal capo di gabinetto del sindaco Depaoli, Fabio Fimiani. Dopo la segnalazione delle scorse settimane all'anticorruzione, da parte del consigliere comunale Rodolfo Faldini, anche Nicola Niutta ha puntato la sua attenzione su contratto e mansioni del braccio destro del sindaco con un accesso agli atti e conseguente instant question per il prossimo consiglio comunale.

Dalla documentazione acquisita emergono alcune perplessità: a cominciare dall'indennità aggiuntiva di 20.000 euro, già richiamata nella segnalazione ad Anac di Faldini. Dalle timbrature giornaliere non risulterebbe infatti che Fimiani sia stato reperibile per il Comune di Pavia e nemmeno che abbia svolto attività in orario disagiato; due condizioni alla base dell'indennità accessoria concessa dall'amministrazione. Senza contare che, mediamente, le indennità previste nel contratto decentrato per i dipendenti pubblici si aggirano al massimo sui 5.000 euro. La posizione organizzativa più retribuita nel Comune di Pavia, secondo la pesatura del nucleo di valutazione, è il vicecomandante dei vigili con un'indennità di 12.500,00 euro, cifra di poco superiore alla metà di quanto garantito al capo di gabinetto, inquadrato come semplice istruttore amministrativo.

Ma dalle carte emergono dubbi anche sulle missioni, autorizzate da dirigenti e funzionari ed esclusivamente autocertificate da Fimiani, mentre non si vede mai la firma del sindaco. Missioni che lasciano, in alcuni casi, più di una perplessità vista la scarsa attinenza con l'incarico svolto in comune: in primis l'Assemblea Nazionale di Anci svoltasi a Bari lo scorso mese di ottobre, durata tre giorni, e riservata a sindaci ed amministratori. Vi è poi un incontro con il Presiedente di Regione Lombardia Maroni, dedicato alle autorità e non a dipendenti, e infine il corso di turismo enogastronomico dello scorso 10 febbraio, nella splendida cornice di Villa Reale, dal titolo “12 incontri per 12 territori”. Territori tra i quali non era peraltro compreso quello pavese.

I dubbi sorgono leggendo la locandina di lancio della giornata sul sito della Camera di Commercio di Monza: sei un ristoratore della Brianza? Hai un'attività legata al food e all'agroalimentare? Vuoi migliorare la tua competenza in campo social? Interessi che stonano con l'attività di un capo di gabinetto. Proprio come un calice di ottima Bonarda ad accompagnare però un piatto di pesce fresco, per restare in tema culinario.