• Pavia:

Vinitaly 2017, Oltrepò Pavese in prima linea con tante novità

È tutto pronto per una nuova edizione di Vinitaly, che si preannuncia all’insegna di molte novità per le 33 aziende agricole oltrepadane presenti all’appuntamento di Verona con il mondo. C’è molta attesa, innanzitutto, per la presentazione del nuovo corso di La Versa, dopo l’acquisizione da parte della cordata Terre d’Oltrepò - Cavit. I nuovi proprietari (la società Valle della Versa srl) si sono incontrati ancora di recente per definire le strategie commerciali e il piano industriale di rilancio, svelato finora solo in minima parte.

E proprio la vicenda La Versa, insieme alla linea da tenere sulla riforma dei disciplinari di produzione dell'Oltrepò, è stata tra gli argomenti scottanti discussi in un’assemblea con i soci convocata venerdì sera a Broni. Ancora Terre d’Oltrepo, al Vinitaly, dovrebbe svelare anche i nuovi marchi con cui perseguire l’obiettivo principe del nuovo corso: aumentare il prodotto in bottiglia e ridurre lo sfuso. Tra questi, ce ne sarebbe almeno uno che si ispira all’antico nome di Broni, ovvero Comeli Magus (insediamento romano corrispondente all'attuale Cassino Po, dove sorge l'enoteca regionale).

Ma c’è attesa anche per l’ingresso ufficiale nel mondo del vino oltrepadano di un big dello spettacolo come Gerry Scotti, che ha stretto una collaborazione con l’azienda agricola Giorgi di Canneto Pavese. E poi molto altro, curiosa la scelta, dettata da esigenze di visibilità nel settore specifico dei rossi importanti, del Club del Buttafuoco storico, che non sarà in Lombardia bensì in Piemonte.