• Pavia:

Delitto di Garlasco, archiviata l’indagine su Andrea Sempio: è estraneo ai fatti

Andrea Sempio è estraneo alla morte di Chiara Poggi. A stabilirlo è stato il tribunale di Pavia, con l’archiviazione divenuta ufficiale dell’inchiesta aperta nei suoi confronti in seguito al dossier presentato dai legali di Alberto Stasi. Il giudice per le indagini preliminari Fabio Lambertucci ha accolto la richiesta di archiviazione che era arrivata dal procuratore aggiunto Mario Venditti e dal pubblico ministero Giulia Pezzino. La procura, nella sua domanda di archiviazione, aveva categoricamente escluso ogni responsabilità in capo ad Andrea Sempio. Il gip Lambertucci, accogliendo questa richiesta, ha motivato definendo inconsistenti gli sforzi della difesa di Alberto Stasi tesi alla ricerca di un diverso e alternativo colpevole dell'uccisione di Chiara Poggi. Stasi, quindi, rimane anche dopo questo nuovo scossone l’unico responsabile della morte dell’ex fidanzata, colpa per la quale sta scontando una condanna a 16 anni di reclusione presso il carcere di Bollate. Sempio era entrato nel complesso giallo di Garlasco in seguito ad alcune indagini portate avanti da un investigatore privato, a cui aveva poi fatto seguito un prelievo di dna svolto all’insaputa del giovane. Il materiale era stato confrontato con quello ritrovato sopra le unghie di Chiara Poggi, riscontrando delle corrispondenze. Tutto ciò, però, se è stato sufficiente per riaprire il caso, non è bastato perché si arrivasse a qualcosa di più concreto. Come riportato dalle carte del processo d’appello bis, il dna ritrovato sulle unghie di Chiara era troppo scarso, degradato e contaminato per poter arrivare a una comparazione.