• Pavia:

Picchiava e minacciava i genitori davanti alla figlia di 7 anni, i carabinieri lo portano via di casa

I carabinieri di Vigevano hanno allontanato un uomo di 36 anni resosi responsabile di maltrattamenti in famiglia dall’abitazione dove viveva con i propri genitori e la figlia. L’autorità giudiziaria ha deciso il provvedimento dopo i risultati di un’indagine partita da una denuncia presentata dai genitori del 36enne nel novembre scorso, che faceva seguito a un’altra denuncia presentata un anno prima. L’uomo, con problemi di dipendenza e fermo nel rifiuto di qualsiasi terapia di disintossicazione, aveva più volte minacciato e picchiato il proprio padre e la propria madre, spesso anche davanti agli occhi della figlia di 7 anni rimasta con lui dopo la fine di una relazione sentimentale. Nelle furiose liti, che spesso prevedevano anche il lancio di piatti pieni di cibo e bicchieri rovesciati sulla testa dei malcapitati genitori, volavano minacce e percosse: “vi caccio di casa oppure brucio tutto”, diceva il 36enne. La figlia era terrorizzata: non voleva uscire da sola con il padre, chiedeva sempre che ci fosse anche la nonna. Una volta, per restare da solo con la piccola, il padre finse di giocare a nascondino in aperta campagna, per abbandonare la nonna in un posto isolato e allontanarsi in auto con la figlia. Tutte circostanze per cui i carabinieri hanno trovato riscontri, tanto da procedere con l’allontanamento da casa del 36enne.