• Pavia:

Trasporto pubblico locale, c’è il rischio di nuovi tagli nel 2018

La decisione del Consiglio di Stato sulla gara di appalto per il trasporto pubblico locale arriverà entro l'8 giugno. Ma da quella data e fino alla fine dell'anno il servizio dovrebbe venire assegnato, con una o più proroghe, alle stesse aziende che lo hanno garantito fino ad ora. E' una delle novità emerse nel corso dell'incontro tra sindacati e il neopresidente dell’Agenzia per il trasporto pubblico del bacino di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia, Umberto Regalia. Sul tavolo c'era anche la questione dei fondi per garantire il servizio di trasporto, che dovrebbero prima venire attribuiti all'Agenzia e da questa alla Provincia. Un passaggio tecnico necessario, ma non di poco conto: se i 10 milioni necessari non dovessero arrivare entro le prossime settimane si rischia l'interruzione del servizio in tutta la provincia di Pavia. Gli uffici stanno lavorando per risolvere il problema, visto che l'Agenzia è ancora in fase di stand by operativo, ma la situazione dovrebbe comunque risolversi entro i primi giorni di marzo. Da lì alla fine dell'anno, potrebbero poi cambiare molte cose (a partire dal gestore del servizio). La preoccupazione maggiore però, spiega Massimo Colognese della Cgil, riguarda il taglio dei fondi per il trasporto pubblico locale: un braccio di ferro tra governo e regioni che rischia ancora una volta di penalizzare gli utenti, che sarebbero costretti a fare i conti con nuove riduzioni sulle tratte e con un servizio sempre più inefficiente.