• Pavia:

Picchia e deruba la ex compagna, condannato nel giorno di San Valentino

Aveva iniziato una storia con un uomo più grande di lei, che però si era trasformata in una prigione dalla quale è riuscita ad uscire solo grazie all'intervento dei carabinieri. La vittima è una ragazza originaria della Repubblica Dominicana, che oggi ha 32 anni. Nel 2012 la giovane conviveva con un 41enne, anche lui dominicano, a Pavia. Una relazione fatta di alti e bassi: lui, piuttosto manesco, spesso la la picchiava perché era troppo geloso.

Una sera di dicembre l'uomo era rincasato piuttosto tardi (e decisamente ubriaco) e aveva aggredito la giovane senza un motivo preciso. L'aveva minacciata di morte e picchiata con una forbice, procurandole diverse ferite alla mano e alla testa. Poi aveva rubato dei soldi che la vittima aveva nascosto in un armadio, circa 500 euro, e il suo cellulare. La ragazza, esasperata, si era rivolta ai carabinieri che avevano rintracciato il 41enne, denunciandolo a piede libero per lesioni personali, minacce e furto.

Al termine del lungo processo a suo carico, l'uomo è stato condannato dal tribunale di Pavia a 9 mesi di carcere e al pagamento di una multa da 300 euro.