• Pavia:

La Versa all’asta: appello da Roma alla cooperazione territoriale

Santa Maria della Versa. A una settimana dalla scadenza per la presentazione di offerte, la vicenda La Versa continua a far discutere il mondo del vino. Accade all’interno del consiglio di Terre d’Oltrepò, la cantina sociale di Broni Casteggio, dove la seduta convocata per lunedì sera per mettere ufficialmente ai voti l’adesione all’asta si è conclusa con un nulla di fatto. La decisione, del resto, non è di quelle che si prendono a cuor leggero, (oltre 4 milioni di euro per l’acquisto e un impegno non da poco per far ripartire l’azienda) e gli interventi dei consiglieri, sia a favore che contro questa delicata scelta imprenditoriale, sono stati tali e tanti che il presidente Andrea Giorgi, dopo quasi 5 ore di discussione, si è visto costretto a sospendere e rinviare il voto a mercoledì alle 18.

Ma il nome di La Versa è così importante che della vicenda si discute anche in Veneto, visto che la proposta di acquisto arriva proprio dalla cantina di Soave, e a Roma, da dove anche il vicepresidente della Commissione agricoltura e relatore della nuova legge nazionale sul vino Massimo Fiorio ha voluto fare alcune precisazioni. “Spero che arrivi una soluzione territoriale che possa dialogare con tutto il resto – ha spiegato Fiorio a telePavia –. Che non arrivino arrembaggi dall’esterno dell’Oltrepò e che chi in questi anni non ha avuto problemi e ha lavorato bene vada avanti. Mi auguro che il territorio punti sul nuovo, su operazioni di cooperazione, di consorzi di secondo grado magari, di ragionamenti collettivi che diano un orizzonte verso il futuro”. La Versa resti oltrepadana dunque, questo l'augurio di Roma.

Del resto, lo aveva auspicato anche lo stesso ministro Martina durante la sua ultima visita in Oltrepò. La palla passa dunque a Broni che, al netto di inattese offerte dell’ultim’ora, se decidesse di giocare questa partita (si dice, in collaborazione con Cavit), dovrà vedersela il colosso del vino di Verona. Per scoprire come finirà questa vicenda, bisognerà attendere ancora un paio di settimane.