• Pavia:

Superstrada Vigevano-Malpensa, il Consiglio delle Opere pubbliche promuove con riserva

Il progetto superstrada rallenta ma va avanti. Questo il risultato della giornata in cui il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici di Roma ha valutato nel merito il tracciato che dovrà congiungere Vigevano a Magenta. Un mini-parlamento formato da una settantina di tecnici provenienti da varie zone d’Italia, che ha minuziosamente analizzato ogni dettaglio basandosi sul progetto del 2015. Un progetto da adeguare ai cambiamenti normativi ma che nel complesso ha retto all’esame dei tecnici. Tra i sindaci dei comuni interessati (Vigevano era presente solo in qualità di uditore in quanto la strada incomincia fuori dal territorio comunale), è stato il rappresentante di Cassinetta di Lugagnano a sollevare le obiezioni più forti, ribadendo la storica contrarietà del piccolo centro dell’abbiatense all’opera. La superstrada Vigevano-Malpensa, però, è stata promossa, sebbene con riserva. Il progetto è stato rinviato all’Anas, che dovrà intervenire con le modifiche richieste dai tecnici. Il prospetto modificato, però, prima di diventare esecutivo, dovrà passare nuovamente dal voto del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici. In caso di valutazione positiva, dovrà essere probabilmente svolta una nuova conferenza dei servizi, riunendo tutti i comuni interessati. Sarà quello l’ultimo ostacolo prima di partire con l’appalto che, dopo la riunione romana, sembra allontanarsi nel tempo ma anche diventare un obiettivo più concreto. L’opera, infatti, ha evitato la bocciatura che avrebbe posto la parola fine al progetto.