• Pavia:

Vigevano, denunciato il “mago” della truffa

Trentamila euro rubati nella maniera più semplice possibile, ottenuti con il semplice aiuto delle persone truffate. Il "mago" della truffa, in questo caso, è un ragazzo napoletano di soli 20 anni che nei mesi scorsi era riuscito a contattare telefonicamente una 27enne di Vigevano spacciandosi per un funzionario delle poste italiane incaricato di svolgere alcune verifiche.

Il giovane non ci aveva messo molto per guadagnare la fiducia della sua vittima ed in breve tempo era riuscito a farsi dettare i codici per l’accesso on line a un conto Postepay, dal quale aveva prelevato 15mila euro. La 27enne, una volta scoperta la truffa, si era rivolta ai carabinieri che avevano avviato un'indagine, nel novembre scorso.

I militari, dopo minuziosi controlli, sono riusciti a risalire al truffatore, scoprendo che nelle ultime settimane era riuscito - con lo stesso trucco - a sottrarre altri 15mila euro, soldi rubati a diverse persone in tutta Italia. Per il giovane è scattata quindi una denuncia a piede libero per accesso abusivo ad un sistema informatico, truffa e frode informatica. Ora il 20enne rischia fino a tre anni di carcere.