• Pavia:

Elezioni Voghera, appello di Confindustria al futuro sindaco

Voghera. Infrastrutture, banda larga, procedure più semplici e una buna dose di ottimismo: son questi i desiderata che Confindustria ha rivolto ai due candidati alla poltrona di sindaco a Voghera nel corso di un incontro a palazzo Dattili martedì pomeriggio. “Vorremmo un territorio più attrattivo, più vicino alle imprese e capace di attrarre investimenti – ha spiegato il vicepresidente degli industriali pavesi Nicola de Cardenas – ma chiediamo anche meno burocrazia per le nostre imprese che dovrebbero poter operare in modo più semplice”.

Ma il vero nodo cruciale per ridare slancio a Voghera e all’Oltrepò secondo Confindustria restano le infrastrutture, ponti sul Po in primis ma non solo: “Senza strade, ponti, collegamenti internet adeguati le imprese non riescono a svilupparsi”. Importante completare la tangenziale di Voghera, interrotta ormai da anni e rimettere in sesto il tratto già esistente. “Bisognerebbe riuscire a chiudere l’anello a sud della città. Ma evidenziamo anche i problemi sulla parte già esistente: è disastroso, oggi si rischia di danneggiare l’auto ogni volta che ci si passa”.

De Cardenas ha poi voluto portare un messaggio di ottimismo ai due candidati: “Basta ripiegarci su noi stessi. I problemi ci sono e vano discussi, ma se ogni volta che ci confrontiamo con la pubblica amministrazione perdiamo tempo solo a lamentarci senza essere propositivi e vedere il buono che può succedere, saremo destinati ineluttabilmente al declino. E questo noi imprenditori non vogliamo che succeda, per il bene delle nostre imprese, del territorio e per sperare in un futuro migliore”.