• Pavia:

‘Ndrangheta, arresti e sequestri a Voghera

Otto arresti, beni e attività imprenditoriali sequestrate. Voghera entra in maniera importante nell’operazione anti-‘ndrangheta dei carabinieri di Reggio Calabria denominata Lex, che ha portato a 41 fermi in tutta Italia emessi dalla procura distrettuale antimafia del capoluogo reggino. I reati contestati alle persone coinvolte nell’inchiesta sono molteplici: si va dall’associazione per delinquere di stampo mafioso al semplice concorso esterno, dal traffico di droga e armi all’estorsione, danneggiamento, incendio, lesioni personali gravi. Spunta anche una frode sportiva, perché gli associati alla locale di Laureana di Borrello avrebbero aggiustato le partite di campionato di promozione in favore della Laureanese. A Laureana di Borrello è stato arrestato anche un assessore comunale, accusato di essere il referente politico delle cosche Ferrentino-Chindamo e Lamari colpite dall’inchiesta. Le indagini della compagnia carabinieri di Gioia Tauro erano partite nel 2014 e, anche grazie all’apporto di collaboratori di giustizia, hanno non solo permesso di appurare i metodi mafiosi con cui le cosche gestivano il territorio, ma anche le ramificazioni in altre province, compresa la Lombardia. Da qui si sono scoperti i collegamenti non solo con Voghera, ma anche con Carate Brianza, Bregnano (provincia di Como), Milano e Varese.