• Pavia:

Broni, arrestato scippatore: è stato lui a seminare il terrore negli ultimi mesi?

Potrebbe essere giunto alla fine l’incubo delle signore bronesi, finite vittima per diverse volte negli ultimi mesi di scippi e borseggi violenti. I carabinieri hanno infatti arrestato un trentenne, sospettato di essere l’autore dei colpi in serie. Le manette sono scattate dopo l’ennesimo episodio: i militari sono stati allertati dopo un’aggressione subita da un’anziana, che mentre stava tornando a casa a piedi è stata sorpresa alle spalle da un giovane. Questi ha cercato di strapparle di mano la borsetta, ma la donna ha cercato di resistere. Il bandito ha quindi agito con violenza, strattonando la malcapitata più volte, finché non è riuscito a gettarla a terra e a prendere la borsa. Il rapinatore è fuggito, ma i carabinieri sono riusciti velocemente a individuarlo mentre scappava a piedi nella zona della stazione: lì è stato fermato e arrestato. La borsa è stata ritrovata abbandonata a terra poco distante, e restituita alla legittima proprietaria. La donna, intanto, era stata portata in pronto soccorso per essere medicata dopo la caduta: per lei venti giorni di prognosi e un forte spavento, ma anche la consolazione di aver contribuito all’arresto di una persona che, se i sospetti fossero confermati, era diventato il terrore di Broni e dintorni. Innumerevoli, infatti, erano ormai gli episodi di questo genere avvenuti negli ultimi mesi: le vittime erano sempre anziane, spesso seguite nel tragitto dal mercato fino a casa e aggredite nel momento in cui si fermavano per cercare le chiavi. L’arrestato è un pregiudicato di 30 anni, nato a Milano ma domiciliato a Broni. I carabinieri stanno compiendo accertamenti per verificare se sono effettivamente attribuibili a lui i colpi degli ultimi tempi. Per il momento dovrà rispondere di rapina impropria.