• Pavia:

Droga nel carcere di Pavia, i corrieri erano parenti e amici dei detenuti

Un giro di droga all’interno del carcere di Pavia è stato scoperto dagli uomini della polizia penitenziaria, coordinati nell’indagine dalla procura della Repubblica. Il sistema prevedeva che parenti e amici dei detenuti consegnassero lo stupefacente contenuto in degli anonimi pacchi durante i colloqui. L’operazione, come rivelato dal segretario del sindacato Sappe Donato Capece, è avvenuta con delle perquisizioni effettuate con l’utilizzo delle unità cinofile nelle abitazioni dei parenti e conoscenti dei detenuti che facevano da corrieri della droga. Sono stati rinvenuti e sequestrati un chilo e mezzo di marijuana, 60 grammi di hashish e alcuni grammi di cocaina. Le indagini sono ancora in corso.