• Pavia:

Menconico, il giovane trovato morto nell’ex hotel è un piacentino scomparso due mesi fa

Hanno un nome e un volto i poveri resti trovati domenica da un escursionista in un albergo dismesso sul monte Penice, in alto Oltrepò, non lontano dai ripetitori delle Tv. Appartengono a un giovane di 25 anni, residente in provincia di Piacenza, di cui i genitori avevano denunciato la scomparsa un paio di mesi fa. Il giallo che ha tenuto col fiato sospeso gli abitanti del piccolo comune di Menconico, sul cui territorio sorgono le rovine dell’ex albergo ristorante Genzianella, si è risolto a neanche un giorno di distanza dal ritrovamento ed ha assunto i contorni di una storia semplice quanto triste. Secondo i carabinieri infatti l’ipotesi più probabile è che il giovane, che soffriva di problemi psichici, si sia tolto la vita con un mix di vodka e psicofarmaci. La morte risalirebbe ormai 2 o 3 settimane fa. Domenica attorno alle 17 nei pressi delle rovine dello chalet chiuso ormai da 30 anni, oltre ai vigili del fuoco, al medico legale e al magistrato di turno, sono giunti i carabinieri di Bobbio che, verificata la competenza dei colleghi della compagnia di Voghera, hanno passato a loro rilievi e indagini.