• Pavia:

Provincia, per il 2015 il bilancio è in pareggio

Piazza Italia può tirare un sospiro di sollievo: anche per il 2015 infatti riuscirà ad approvare un bilancio di previsione in pareggio. Nonostante tagli drammatici da parte dello Stato, che hanno privato la Provincia di Pavia di 38 milioni di euro in soli cinque anni, l’amministrazione  guidata da Daniele Bosone si appresta a discutere in consiglio un bilancio in perfetto equilibrio. E con Pavia solo Brescia, Mantova e Sondrio in Lombardia possono vantare un previsionale a saldo zero. Le restanti sette province accumuleranno un disavanzo complessivo da quasi 70 milioni di euro. Sulle spese di investimento piazza Italia destinerà circa 8 milioni di euro alla viabilità: di queste risorse  2 milioni e mezzo serviranno per  il completamento della messa in sicurezza del Ponte della Becca e la parte più cospicua, 4 milioni e 200mila alla sistemazione del ponte della Gerola. Le asfaltature subiranno nuovi e pesanti tagli che renderanno sempre più complicato la manutenzione delle strade provinciali. Se per il 2014 sono stati messi a bilancio, seppur cofinanziati, un milione e 300mila euro, per il 2015 l’importo totale sarà di soli 800mila euro. Cifre lontanissime da 5milioni di euro a disposizione soltanto otto anni fa e che offrono una fotografia precisa del grave stato in cui versano gli enti locali.