• Pavia:

Rissa per la musica troppo alta: colpi di badile e nunchako, 36enne in prognosi riservata

Due romeni da una parte, due italiani dall'altra. Una rissa violenta poco prima di mezzanotte a Olevano. Tutti i protagonisti sono stati arrestati dai carabinieri intervenuti sul posto. All'origine dell'assurda vicenda ci sarebbero questioni di vicinato. Un 31enne italiano avrebbe invitato i due vicini di casa rumeni ad abbassare il volume della musica, e in breve la situazione sarebbe degenerata: il giovane è stato colpito al petto con un badile. A quel punto sarebbe intervenuto in soccorso un altro residente della zona, italiano. Questi, dopo aver esploso in aria alcuni colpi di una pistola scacciacani, avrebbe colpito i due cittadini rumeni, uno con il calcio dell'arma e l'altro con un nunchako, attrezzo impiegato nelle arti marziali. Il secondo ha avuto la peggio, finendo ricoverato all'ospedale di Vigevano in prognosi riservata. I carabinieri, intervenuti sul posto per sedare la rissa, hanno arrestato i quattro uomini e sequestrato la pistola scacciacani, il badile e il nunchako. Il giovane ricoverato non sarebbe in pericolo di vita.