• Pavia:

Caldo, il record a Voghera. Numerosi i malori, il fresco arriverà sabato notte

Il sole e l’umidità hanno perfettamente rispettato le previsioni, e la giornata appena trascorsa si è confermata fra le più calde di questa torrida estate. Il triste risvolto è stata la lunga serie di malori che hanno richiesto l’intervento dei medici del 118: non solo anziani, ma anche giovani e persone di mezza età hanno avuto bisogno di aiuto per mancamenti in molti casi riconducibili al grande caldo. Le temperature dicono che lo scettro di città bollente per la Provincia di Pavia è andato a Voghera, dove il termometro ha fatto segnare 37°, ma la temperatura percepita, a causa dell’umidità, è stata di 40. Un po’ meglio a Pavia e Vigevano, mentre il record di 37° viene condiviso da molte altre città del territorio, fra cui Casteggio e Robbio. Anche salendo di quota non si riesce a trovare refrigerio, dato che tutti i centri collinari e montani del nostro appennino hanno fatto registrare temperature comunque superiori ai 30°. Nelle maggiori città la soglia psicologica dei 30 verrà abbattuta non prima di mezzanotte, con le minime che si manterranno comunque piuttosto alte. Il refrigerio dovrà attendere, dato che i primi temporali sono previsti soltanto nella tarda serata di sabato: nelle ore precedenti, intanto, la colonnina di mercurio dovrebbe battere ulteriori record.