• Pavia:

Adesca una 16enne spacciandosi per agente di modelle: denunciato

L’aveva contattata tramite un social network. Usava un nome falso, si presentava come agente di un’agenzia di modelle milanese, invece era un commerciante di Venetico, in provincia di Messina, esperto nell’adescare ragazze via web. Lei, una studentessa 16enne vigevanese, era finita nella rete del 44enne, abile nel portare avanti un metodo purtroppo ben collaudato. Dopo i primi contatti, lui le aveva proposto di farle un tatuaggio gratis in cambio di un rapporto sessuale. Lei aveva accettato, ma forse non era quello il vero obiettivo dell’adescatore, che continuava a rimanere in Sicilia. I due si erano scambiati i numeri di telefono, e proprio per telefono è continuata la trappola: lui aveva convinto la 16enne a mandargli immagini pornografiche, che lei stessa si scattava. Finché non ce l’ha più fatta, e ha deciso di raccontare tutto ai genitori che si sono immediatamente rivolti ai carabinieri. I militari della compagnia di Vigevano hanno velocemente svolto le indagini, arrivando a individuare il 44enne messinese. Nella sua casa sono state trovate le immagini della 16enne vigevanese, insieme ad altre dello stesso genere relative ad altre giovani, tutte vittime del medesimo inganno anche se maggiorenni. L’uomo è stato denunciato. Per lui le accuse sono di adescamento di minorenni e detenzione di materiale pedopornografico.