• Pavia:

Pavia, il vigile di quartiere sarà potenziato

Una presenza sempre più capillare, al fianco dei cittadini. Ad un anno dal suo ritorno il progetto del vigile di quartiere è pronto in fatti a raddoppiare. Nonostante le ripetute critiche provenienti dai gruppi di opposizione, che hanno di fatto bocciato l'iniziativa, l'intenzione della giunta guidata da Massimo Depaoli è di potenziare il servizio a partire dal prossimo mese di settembre. Dalla divisione della città in cinque zone, corrispondenti alle vecchie circoscrizioni, si passerà infatti a dieci aree da pattugliare. Particolare attenzione verrà destinata ai quartieri più grandi e a rischio, come il centro storico, già messo sotto la lente di ingrandimento al momento del lancio del progetto nel luglio del 2014. Le novità dovrebbero riguardare anche l'organizzazione del corpo di viale resistenza. Accanto alle funzioni di Polizia Locale e di pronto intervento, l'intenzione dell'amministrazione di Palazzo Mezzabarba è di introdurre il Pronto intervento quartieri. Un servizio ad hoc per migliorare la qualità e la tempestività dell'azione dei vigili in tutte le zone della città.