• Pavia:

Vigevano, al primo consiglio comunale debuttano anche le polemiche

Grande pubblico e gente rimasta fuori dalle porte causa mancanza di spazio per il primo consiglio comunale del Sala-bis. Nonostante il caldo i cittadini non hanno voluto mancare all’appuntamento che segnava l’insediamento della nuova amministrazione.

Fatte salve le presentazioni di rito per i nuovi consiglieri e i nuovi assessori, questa prima seduta ha già avuto un’impronta politica rilevante. Antonello Galiani, di Forza Italia, ha annunciato il suo appoggio alla maggioranza. Una disponibilità, ha detto, da cui si aspetta come riscontro una collaborazione con l’obiettivo di riunire il centrodestra locale.

Presidente del consiglio comunale è stato eletto Angelo Buffonini. Una scelta contestata dalle opposizioni. A far discutere non è stata la persona, quanto il metodo scelto: tutti i gruppi di opposizione hanno criticato la maggioranza per aver deciso da sola, senza consultarsi con le altre forze politiche. Il nome di Buffonini è quindi passato solo alla terza votazione, quando non era più necessario il quorum dei due terzi, ma la semplice maggioranza assoluta.

Altro momento di tensione è stato l’approvazione del regolamento per le modalità di nomina dei vertici delle aziende partecipate dal comune, come Asm e Multiservizi. Per accelerare i tempi il sindaco ha predisposto un regolamento definito “a maglie larghe”, che dia al primo cittadino ampia libertà di scelta. Troppo ampia secondo l’opposizione. Il Movimento 5 Stelle ha chiesto che le candidature passino da un bando pubblico. Tutte le minoranze, inoltre, si sono schierate contro la decisione del sindaco di chiedere lui stesso i curricula solo ai candidati a cui intende proporre le nomine. Secondo l’opposizione andrebbe invece seguito il procedimento contrario: chi si propone manda il proprio profilo, e fra quelli il sindaco sceglie. La maggioranza, però, ha deciso di mostrare i muscoli: nessuna delle proposte dell’opposizione è stata accolta, episodio che ha fatto concludere il consiglio fra numerose scaramucce polemiche.