• Pavia:

Zerbolò, svaligiano casa e chiudono madre e figlio nel bagno per coprirsi la fuga

Una banda formata da quattro persone si è introdotta, ieri attorno a mezzogiorno, nell’abitazione di un imprenditore a Zerbolò. L’intento era quello di svaligiare la casa ma, una volta entrati da una finestra, i ladri sono stati sorpresi dalla moglie del padrone di casa e dal figlio 16enne. La donna è stata costretta a consegnare ai banditi, armati di mazza e piccone e con il volto coperto da passamontagna, i gioielli che aveva indosso. Dopodiché madre e figlio sono stati costretti a recarsi nella stanza da bagno, dove sono stati chiusi a chiave dai malviventi. I banditi hanno fatto quindi razzia di contanti e preziosi, con un bottino complessivo di circa 2mila euro. Non sono però riusciti a forzare la cassaforte.